LA VIA DELLE RISORGIVE

L’itinerario si snoda nella pianura pinerolese e offre la possibilità di scoprire il fenomeno delle risorgive (sorgenti di pianura dalle quali riaffiora l’acqua percolata attraverso i terreni permeabili tipici delle vallate alpine e dell’alta pianura e fermata dai terreni argillosi impermeabili tipici della bassa pianura). I punti di interesse naturalistico principali sono le risorgive di Vigone, il letto ghiaioso tipicamente di montagna del torrente Pellice e il letto di pianura del Po. L’itinerario segue la ciclabile Airasca-Moretta, costruita sul sedime della preesistente ferrovia. Lungo il percorso si incontrano i paesi di Scalenghe, con la parrocchia Santa Maria Assunta, Cercenasco, e Vigone. Superata Vigone, si incontra la più evidente risorgiva della zona. Si raggiungono poi una spiaggia di ciottoli sul Pellice e Villafranca Piemonte (interessante centro storico e varie possibilità di ristoro). Si può proseguire su strada sterrata e sentiero lungo il corso del Po, incontrando subito la ricostruzione dell’antico traghetto per l’attraversamento del fiume e arrivando fino a Cardè, ma per questo tratto è preferibile l’utilizzo di una mountain bike.

Programma in definizione